Criteria 2019

dav

Si sono appena conclusi i Criteria nazionali a Riccione e la Larus, in rinnovo generazionale, ha ben figurato, molti alla loro prima esperienza in campo nazionale. Non è stato facile qualificarsi per la strana stagione competitiva regionale non perfettamente organizzata e allineata con il resto d’Italia. E non è facile mentalmente affrontare competizioni di questo tipo. Cominciando dalle femmine:

Cettomai Aurora classe 2006 100 dorso con 1’07”64 arriva 21sima e 200 dorso in 2’24”72 arriva 19sima.

Proietti Vittoria classe 2004 sui 400 misti con 5’02”39 arriva 21sima

Per proseguire con i maschi:

Benghabrid Mahdi Abderra classe 200 sui 50 sl arriva 32° con un bel 23”61

Cestari Gianmarco sui 100 rana classe 2003 con 1’04”93 sfiora il podio arrivando 5° e sui 200 rana arriva 9° con un ottimo 2’21”47

Cestari Giovanni prende una bella medaglia di bronzo migliorandosi ancora sui 200 Misti classe 2002  con 2’02”70. Poi sui 400 MX sfiora il podio con quarto posto con un personale di 4’21”81. Sui 200 sl 16° posto un bel 1’52”06.

Tinaglia Fabio classe 2003 reduce dall’influenza sui 100 farfalla arriva 29° con 59”23, sui 200 misti viene squalificato.

Cascino Gabriele classe 2005 non migliora il suo best sui 100 rana e arriva 25° con 1’11”23 e  25° anche sui 200 con 2’34”88

Perinelli Flavio classe 2005 sui 200 rana al 31° con  2’36”32 sui 100 rana viene squalificato per una virata irregolare (peccato il tempo era molto buono)

Herin Flavio classe 2005 sui 100 dorso arriva 39° con 1’04”19

Scosceria Marco classe 2005 sui 100 farfalla arriva 39° con 1’04”45

Ceci Lorenzo classe 2005 sui 100 sl arriva 40° con 57”07

Staffetta interessante dei ragazzi 4 x 100 Mista con Di giacomo Andrea (2003) dorso in 1’01”81, Cestari Gianmarco (2003) rana in 1’05”41, Tinaglia Fabio (2003) farfalla in 58”48 e Di Stefano Riccardo (2003) stile libero in 55”75, si classifica 23sima.

Un grazie a tutti gli allenatori che seguono i ragazzi e tutto il movimento Larus: Daniele Belluzzo, Ottaviano Paolucci, Alessandro Carbone, Fabrizio Armeni, Alessandro Brugiolo.